Messico, si aggrava il bilancio dell'esplosione dell'oleodotto: salito a 85 il numero delle vittime

Una rete di vecchi oleodotti fuori uso usati nel deserto tra Giordania, Siria e Iraq per il passaggio di armi, droghe e "terroristi". E' quanto è stato scoperto dall'esercito giordano e riferito oggi dall'agenzia di stampa ufficiale Petra. Le forze armate giordane "attraverso un grande sforzo d'intelligence (...) sono riuscite a sventare un piano per operazioni di contrabbando di armi, droghe e terroristi", si legge nel comunicato dell'esercito, in cui si spiega che il piano "è stato preparato ed entrato in fase di esecuzione da un gruppo di terroristi assieme a trafficanti di droga per utilizzare una vecchia condotta di petrolio che collegava la frontiera giordana con la Siria e con l'Iraq". L'agenzia Petra ha pubblicato una serie di fotografie e anche un filmato nelle quali si vedono tubi riportati in superficie in una zona desertica.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome