Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato all'unanimità una risoluzione che prevede una tregua di 30 giorni in Siria. La decisione, che arriva dopo 3 giorni di trattative frenetiche, allo scopo di fermare la carneficina in atto nel paese.

Stop a violenze e bombardamenti, dunque. Una decisione condivisa - alla fine - anche dalla Russia, che ha fatto venir meno il suo veto che, nei giorni scorsi, aveva bloccato la risoluzione.

Alla Ghuta, solo nell'ultima settimana, sono stati uccisi circa 500 civili, tra cui un gran numero di bambini, nel corso della cruenta offensiva delle forze governative per recuperare i territori perduti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome