Lorenzo Rossi

Lo hanno definito un ricercatore dalla grande inventiva. È specializzato negli alberi da frutto ed è anche il primo docente di biologia radicale al University of Florida Indian River Research and Education Center di Fort Pierce. Stiamo parlando del dottor Lorenzo Rossi un nome che, nel settore è una totale garanzia al punto che nelle sue mani, nelle sue ricerche è stato posto un obiettivo di primaria importanza per lo stato della Florida.

Infatti il dott. Rossi dovrà essere il primo sostegno per l'Institute of Food and Agricultural Sciences nell'obiettivo di ridare vigore alla industria degli agrumi che, in Florida, è valutata in 9 miliardi di dollari. "Le radici sane - ha sottolineato Ronald Cave, direttore del UF/IFAS Indian River Research and Education Center che si trova non lontano da Fort Pierce - sono essenziali per una pianta in salute. Ecco perché

la ricerca del dottor Rossi studierà le migliori condizioni per lo sviluppo e la funzionalità di radici forti in maniera tale che gli alberi di agrumi possano in questo modo combattere i sintomi causati dall'infezione portata dal huanglongbing, l'HLB".

Il ricercatore italiano è infatti molto conosciuti per i suoi successi ottenuti nelle ricerche sugli alberi di ulivo, in Italia e nel North Carolina, dove ha valutato lo stress genetico e ambientale delle radici. Ora una nuova battaglia per il ricercatore dal momento che una volta infettate da quello che è chiamato il cancro batterico degli agrumi, Citrus Greening, la fitopatia più pericolosa mai rilevata nel settore, le radici sono destinate a morire.

"Le radici degli agrumi - ha spiegato il dottor Rossi - smettono di crescere quando il batterio è presente nell'albero. Il mio programma di ricerca comincerà con esperimenti sui campi usando strumenti che misurano le radici e ne fotografano la crescita quotidianamente".

Il ricercatore italiano per il suo lavoro userà tutti quegli strumenti, i più moderni, che sono stati sviluppati recentemente al fine di studiare la fisiologia e la biologia delle radici. Come funziona il suo lavoro? Con le immagini del sistema delle radici prese nei campi, ma anche in laboratorio, ne crea delle altre al computer, bi e tridimensionali, al fine di poter studiare gli spazi esistenti all'interno della architettura della radice.

"In questo modo - ha aggiunto - potremo capire quelle modificazioni che saranno necessarie per poter sviluppare alberi capaci di resistere alle malattie e creare soluzioni a lungo termine". Ma l'attività del dottor Rossi alla University of Florida non si limiterà alle ricerche, infatti il ricercatore creerà anche nuovi corsi per ampliare il dipartimento dell'ateneo che si occupa della scienza dell'orticultura, infatti anche in questo ambito la sua esperienza è vasta con cinque anni di insegnamento alle spalle e la supervisione di studenti universitari e laureati provenienti da quattro differenti atenei.

Prima della nuova nomina in Florida, il dottor Rossi si era spostato dalla Missouri University of Science and Tecnology alla Texas A&M University e infine alla North Carolina State University. Durante i suoi incarichi ha ottenuto anche finanziamento per quasi 200.000 dollari da destinare alla ricerca. Ma le sue radici, parola in questo caso mai più appropriata, sono completamente italiane: infatti si è laureato in scienze agrarie nel 2009 all'Università di Pisa, dove poi ha conseguito un master scientifico in produzione e gestione delle colture dell'agroecosistema un anno dopo.

Nel 2014 alla Scuola Superiore Sant'Anna, sempre nella città toscana, ha ottenuto un dottorato in ricerca in bioscienze agricole, biologia della pianta. L'UF/IFAS Indian River Research and Education Center è un centro creato nel 1947, i primi lavori, principalmente, furono indirizzati alle ricerche sul suolo, gli studi delle falde acquifere e ai test di salinità dell'acqua. Ma già due anni dopo la ricerca sugli agrumi era stata ampliata e il 'Center aveva la sua sede stabile e da quel momento la crescita è stata continua, trasformandolo in un punto di riferimento inequivocabile per quello che riguarda l'agricoltura nello stato della Florida.

Oltre settant'anni di storia, durante i quali si sono succeduti anche gli ingrandimenti e le aggiunte, l'ultima delle quali, in ordine di tempo, un'area di oltre 1.800 metri quadrati, nel 2001 e di un valore di 3,7 milioni di dollari, che comprende laboratori e aule destinate all'insegnamento, ma anche un auditorium, uffici e biblioteche. E oggi il Center continua a fornire ricerca e istruzione a tutta la comunità come ci si aspetta dalla University of Florida, il cui campus principale è a Gainesville, ateneo pubblico che, complessivamente, accoglie oltre 55.000 studenti.

Una università famosa, nata nel 1853, sia in campo educativo, con oltre 150 centri di ricerca, in tutte le discipline, ma anche nel settore sportivo. Infatti i 'Florida Gators', così sono chiamate le sue squadre, i suoi atleti, in oltre un secolo di storia hanno vinto 39 titoli nazionali.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome