L'Ara San Juan

In Argentina scoppia la polemica per l’indennizzo esiguo che riceveranno quasi tutte le famiglie dell’equipaggio dell’Ara San Juan, il sottomarino scomparso ormai 4 mesi fa nell'Atlantico meridionale e con a bordo 44 persone. La cifra che verrà corrisposta loro corrisponde a circa 1.900 euro (meno di 50 mila pesos).

E’ il quotidiano Clarin a spiegare il motivo di una somma così bassa. Trentadue dei quarantaquattro marinai avevano come assicurazione solo una copertura di base stabilita dalla legge che prevede un beneficio economico pari a 5,5 salari minimi.

Lo Stato non intende abbandonare i parenti dei membri dell'equipaggio e sta pensando a un sussidio permanente da integrare con la pensione. Inoltre la Marina è intenzionata a prevedere delle borse di studio per consentire ai figli dei marinai di completare gli studi. Il Clarin ricorda che comunque i parenti delle vittime possono avviare azioni civili contro lo Stato, per cui potrebbero ricevere compensi milionari.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome