Si è aperta all'Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires 'Vivacissimo', la prima edizione di una serie di concerti che sono dedicati alla musica da camera. L'appuntamento vedrà l'intervento di artisti affermati di fama internazionale, ma anche di giovani musicisti dei quali molto presto si sentirà parlare.

'Vivacissimo' è stato reso possibile grazie alla collaborazione con diversi prestigiosi enti italiani. Ad inaugurare questa primizia offerta dall'IIC di Buenos Aires un concerto che ha visto protagonista il 'Duo Gazzana' formato da Natascia e Raffaella Gazzana. Le due
sorelle, Natascia al violino e Raffaella al pianoforte hanno presentato 'Italianissimo' un
concerto che ha compreso musiche che spaziano dal barocco fino al '900, da Corelli a
Rossini, Paganini per arrivare fino a Rota.

Con 'Italianissimo' le sorelle Gazzana hanno voluto portare sul palcoscenico compositori che hanno contribuito, in maniera profonda, lasciando una traccia indelebile, allo sviluppo
della musica strumentale italiana. Un concerto che ha ottenuto un immediato successo e
che ha dato il via nel migliore dei modi a questa nuova iniziativa dell'IIC.

Natascia e Raffaella Gazzana si sono laureate in 'Lettere' alla Università La Sapienza di Roma poi nella musica hanno trovato il loro habitat naturale. Hanno eseguito le loro musiche in teatri di tutto il mondo, dall'Italia infatti sono volate in Giappone, a Tokyo, come negli Stati Uniti, a New York, si sono esibite in Cina e in Russia. Il loro repertorio è vasto e abbraccia gli autori classici come quelli contemporanei.

Il Duo Gazzana ha il gusto della ricerca, in particolare in settori musicali che non sono spesso esplorati ed è stata anche la prima formazione di musica da camera italiana a registrare per ECM records. A giorni, in aprile, poi è attesa anche l'uscita del loro ultimo CD.

Caterina Pasqualigo

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome