Si è trasformata in una strage, la rivolta dei detenuti in un carcere di Valencia, nel Nord del Venezuela. Alla sommossa ha fatto seguito un incendio che ha causato la morte di almeno 68 persone (66 uomini e 2 donne”.

La notizia è stata data dal procuratore generale Tarek William Saab attraverso Twitter, che ha annunciato l’apertura di un’inchiesta sui “terribili fatti avvenuti nello stato di Carabono”.

Secondo le prime ricostruzioni, un detenuto avrebbe sparato a una guardia, quindi sarebbe iniziata la rivolta da cui sarebbe scaturito l’incendio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome