Osservatori dell'Osa in Brasile per monitorare il ballottaggio

E' ufficialmente iniziata in Messico, la campagne elettorale per le elezioni presidenziali di luglio, un voto che sarà contrassegnato da problemi come l'insicurezza, la corruzione e l'economia. Allo scoccare della mezzanotte locale, il conservatore Ricardo Anaya, leader del Partito di azione nazionale (Pan), e l'indipendente Margarita Zavala hanno iniziato le rispettive campagne presidenziali a Città del Messico. Accompagnati dalle loro squadre e da centinaia di sostenitori, entrambi hanno affermato di essere sicuri di arrivare alla presidenza.

LA DECISIONE DEGLI ALTRI CANDIDATI
Gli altri due candidati in gara, il leader del Movimento di rigenerazione nazionale (Morena), Andres Manuel Lopez Obrador, favorito nei sondaggi, e l'ex ministro delle Finanze Jose Antonio Meade, appoggiato dal Partito rivoluzionario istituzionale (Pri), hanno annunciato che inizieranno le loro campagne domenica per rispettare le feste religiose della Pasqua.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome