Vincere per dimenticare Cardiff. Vincere per provare ad alzare al cielo quella coppa sfuggita per due volte in finale negli ultimi tre anni.

Martedì 3 marzo la Juventus affronterà il Real Madrid nell’andata dei quarti di Champions League all’Allianz Stadium: un match da sogno, che, inevitabilmente, riporta alla mente la sconfitta subita lo scorso giugno.

Massimiliano Allegri, però, ci crede: “Giocheremo contro la più forte, ma noi siamo cresciuti e abbiamo grandi possibilità. Battere il Real per noi sarebbe un vanto”.

Mancheranno Pjanic e Benatia, due assenze pesantissime. Al posto del centrocampista bosniaco “giocherà uno tra Marchisio e Bentancur” spiega il tecnico bianconero. Per quanto riguarda la difesa, “devo valutare tra Rugani e Barzagli”.

IL GRANDE EX.

Zinedine Zidane torna da avversario nella sua Torino. “Io un giorno sulla panchina della Juve? Mai dire mai – dice -. Qui ho imparato molto, come giocatore e come uomo. A Torino mi hanno accolto come una famiglia e ho un buon ricordo di quegli anni. Ma ora sono dall’altra parte”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome