Mark Zuckerberg fa mea culpa e ammette: “E’ stato un errore enorme. Un mio errore”. Torna a parlare, il Ceo di Facebook, perché lo scandalo Cambridge Analytica si allarga.

Già, secondo Facebook, la società usata da Trump per la sua campagna elettorale ha utilizzato i dati (senza consenso) di 87 milioni di utenti e non di 50 milioni come inizialmente annunciati.

Di questi, 214.134 sono italiani. A dirlo è Mike Schroepfer, chief technology officer di Fb, che ha anticipato la strategia per mettere in sicurezza il social network e i suoi utenti: si punterà su una serie di restrizioni.

L’11 aprile Zuckerberg testimonierà davanti alla commissione per il commercio e l'energia della Camera Usa e successivamente si presenterà alla stessa commissione del Senato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome