Con un cerimonia che si è svolta a New York City, al Plaza Hotel, è stato consegnato al giudice amministrativo della contea di Nassau, Thomas A. Adams, il 'Charles A. Rapallo and Justice Antonin Scalia Award'. Il riconoscimento è presentato ogni anno dalla Columbian Lawyers Association, First Judicial Department, organizzazione che raccoglie gli avvocati di discendenza italiana.

Il premio originariamente era intitolato esclusivamente a Charles Rapallo, il primo italo americano eletto alla Corte d'Appello di New York al quale successivamente è stato aggiunto il nome del giudice Scalia, a sua volta il primo italo-americano che ha fatto parte della U.S. Supreme Court. La Columbian Lawyers Association, First Judicial Department è stata fondata nel 1955 e tra i suoi membri ha sempre avuto giuristi di spicco, avvocati, studenti di giurisprudenza italo-americani.

Durante oltre mezzo secolo di esistenza,l'organizzazione ha sponsorizzato teatri, eventi culturali, musicali, sociali, escursioni gastronomiche, degustazione di vini, visite guidate in Italia. E ogni anno, all'inizio di aprile, l'eventi più importante nel vasto calendario di attività della Columbian Lawyers Association, la consegna del premio 'Rapallo and Justice Antonin Scalia'.

E tra i giudici premiati negli anni passati c'è stato anche il giudice Scalia che, dopo la sua morte avvenuta il 13 febbraio 2016, gli organizzatori del prestigioso riconoscimento, hanno voluto aggiungere anche il suo nome. Ma oltre a tutto ciò, l'associazione ogni anno mette in palio quattro borse di studio per premiare giovani italo-americani che studiano giurisprudenza che risiedono tra New York City e le contee di Nassau, Suffolk e Westchester, per poter essere ammessi al concorso bisogna aver completato almeno il primo semestre di studi. L'entità della 'borsa' è di 2500 dollari per tre o quattro anni, a seconda degli studi.

Caterina Pasqualigo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome