Stefano Tacconi

Non ha peli sulla lingua, Stefano Tacconi. E l’episodio del rigore concesso al Real Madrid a pochi istanti dal fischio finale del match di Champions League contro la Juventus proprio non gli è andato giù: “Sapendo di smettere – ha detto l’ex numero uno bianconero ai microfoni di Rmc Sport - avrei spaccato la faccia all’arbitro. Sarebbe stata la grande fine di una carriera stupenda”.

Tacconi ha criticato duramente l’operato dell’arbitro Oliver: “Non si può dare un rigore così al 95’”.

Quindi ha aggiunto: “Quando ha vinto la Roma tutte le squadre italiane a complimentarsi. Quando perde la Juve, sono tutte contro e questo mi dispiace molto”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome