Usa, secondo un sondaggio cala il vantaggio dei Democratici per il voto di novembre

Si riduce il vantaggio dei Democratici in vista delle elezioni di medio termine che si terranno a novembre. Se in gennaio erano in testa di 12 punti sui Repubblicani, ora la forbice si è ridotta a soli quattro punti. E' quanto emerge da un sondaggio condotto da Washington Post-Abc, che mostra come l'ottimismo democratico per una vittoria valanga al prossimo turno elettorale potrebbe essere prematuro.

IL RECUPERO DEI REPUBBLICANI
Con la maggioranza repubblicana a rischio alla Camera, il 47% degli elettori preferisce per il proprio distretto un candidato democratico a fronte di un 43% che sceglie un repubblicano. Il partito repubblicano deve buona parte del territorio recuperato a Donald Trump: secondo il sondaggio infatti il 40% degli elettori interpellati approva il presidente, in aumento rispetto al 36% di gennaio.

MA IL 56% DEGLI AMERICANI NON APPROVA TRUMP
In ogni caso - riporta il Washington Post - il 56% degli americani non approva l'inquilino della Casa Bianca, indicando come Trump resta potenzialmente un problema per i repubblicani al voto di novembre.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome