Orrore e sgomento in Pakistan alla notizia della brutale uccisione, avvenuta attraverso sgozzamento, di una giovane donna di 25 anni. I suoi omicidi sono stati il fratello e il padre, che sono stati arrestati con l'accusa di omicidio.

Lo riferisce il Giornale di Brescia. Il delitto è avvenuto nel distretto di Gujarat, dove la 25enne, Sana Cheema, era nata e dove periodicamente tornava dalla famiglia, dopo aver vissuto per anni a Brescia. In Italia Sana aveva frequentato le scuole e aveva anche trovato lavoro in una scuola guida.

L'ultimo ritorno in patria due mesi fa, con la comunicazione alla famiglia dell'intenzione di sposare un italiano. I familiari non l'hanno presa bene, soprattutto il fratello e il padre, che hanno preferito tagliarle la gola piuttosto che consegnarla a un occidentale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome