Appena chiuso il turno infrasettimanale, è già tempo di proiettarsi alla giornata 34 di campionato, uno snodo fondamentale in chiave scudetto vista la sfida in programma domani sera a Torino tra Juventus e Napoli. Si parte oggi con Spal-Roma alle 15, Sassuolo-Fiorentina alle 18 e Milan-Benevento alle 20-45. Domani all'ora di pranzo Cagliari-Bologna e alle 15 Atalanta-Torino, Chievo-Inter, Lazio-Sampdoria e Udinese-Crotone. Alle 20 e 45 Juve-Napoli. Chiuderà la giornata lunedì alle 20.45 Genoa-Verona.

SPAL-ROMA — Oggi ore 15
Spal: Semplici dovrebbe recuperare Schiattarella a centrocampo e confermare la formazione che ha pareggiato col Chievo con Antenucci al fianco di Paloschi in attacco.
Roma: Probabile turnover in vista dell'andata col Liverpool: Dzeko verso la panchina,con Schick punta centrale e Under-El Shaarawy sugli esterni del tridente. Dietro, Di Francesco dovrebbe ripartire dalla difesa a 4 con Florenzi, Manolas, Jesus e Peres a sinistra (riposano Fazio e Kolarov).

SASSUOLO-FIORENTINA — Oggi, ore 18                                                          Sassuolo: Iachini sta monitorando le condizioni di Missiroli: nell'eventualità non dovesse farcela c'è Duncan. Ballottaggio in attacco tra Babacar e Berardi al fianco di Politano, mentre in difesa Lemos dovrebbe essere il favorito per una maglia da titolare.
Fiorentina: Con Sportiello e Pezzella squalificati, spazio in porta a Dragowski e nei quattro di difesa a Laurini. Pioli dovrebbe puntare dall'inizio su Benassi e Saponara, mentre c'è ancora apprensione per le condizioni di Thereau.

MILAN-BENEVENTO — Stasera, ore 20.45                                                            Milan: Out Calhanoglu, Gattuso sarebbe orientato a riproporre la formazione vista contro il Torino con l'eccezione di Calabria favorito su Abate nel ruolo di terzino destro. Avanti, verso la riconferma del tridente Suso-Kalinic-Borini, anche se Cutrone insidia il croato per una maglia da titolare.
Benevento: De Zerbi potrebbe tornare alla difesa a quattro con Sagna, Djimsiti, Tosca e Letizia. Dubbio Viola a centrocampo, in attacco dovrebbe tornare Iemmello.

CAGLIARI-BOLOGNA — Domenica ore 12.30
Cagliari: Scontata la squalifica contro l'Inter, Lopez ritrova Barella e Cigarini a centrocampo. Il tecnico sembra orientato a riproporre la difesa a tre con Ceppitelli pronto per una maglia da titolare. In attacco Pavoletti favorito su Ceter.
Bologna: Con Destro e Pulgar ancora in non perfette condizioni e con i tifosi in contestazione, Donadoni dovrebbe rimettere Palacio al centro dell'attacco con
Verdi e Di Francesco. A centrocampo si dovrebbe rivedere Poli.

ATALANTA-TORINO — Domenica ore 15
Atalanta: Gasperini recupera Toloi (squalificato contro il Benevento) che torna titolare al fianco di Caldara e Masiello. Per il resto il tecnico dovrebbe confermare la formazione di mercoledì con Cristante a sostegno di Petagna e Gomez.
Torino: Senza Baselli e De Silvestri squalificati, Mazzarri dovrebbe dare spazio ad Acquah e Molinaro. In attacco si va verso la conferma della coppia Belotti-Iago con Ljajic a sostegno.

CHIEVO-INTER — Domenica ore 15
Chievo: Dopo l'inedito 3-5-2 visto contro la Spal, Maran dovrebbe tornare al più tradizionale 4-4-2 con Tomovic favorito al centro della difesa assieme al rientrante Bani. Radovanovic dovrebbe quindi tornare a centrocampo con Giaccherini a sostegno di Inglese e Pucciarelli.
Inter: Spalletti dovrà fare a meno di Gagliardini, uscito per infortunio contro il Cagliari: al suo posto c'è Borja Valero, che farà coppia con Brozovic. Unico dubbio nel terzetto alle spalle di Icardi: uno tra Karamoh e Candreva affiancherà Rafinha e Perisic.

LAZIO-SAMPDORIA — Domenica ore 15
Lazio: Parecchi dubbi per Inzaghi che ritrova Radu (squalificato a Firenze) ma perde Luis Alberto e Murgia fermati dal giudice sportivo. In dubbio Parolo e Strakosha (affaticato, ma dovrebbe farcela). In difesa ballottaggio tra Luiz Felipe e Caceres assieme a De Vrij e Radu.
A centrocampo, se Parolo non recupera, al suo posto giocherà Lulic interno e sulle fasce toccherà a Marusic e Lukaku (con Leiva e Milinkovic a completare il reparto). Davanti, assente Luis Alberto, spazio al tandem Felipe Anderson Immobile.
Sampdoria: Giampaolo dovrebbe ridare spazio dall'inizio a Barreto con Praet a rischio panchina: il ballottaggio è con Linetty. In difesa Strinic va verso la conferma, mentre in avanti resta il dubbio Caprari Ramirez.

UDINESE-CROTONE — Domenica ore 15
Udinese: Oddo ritrova Lasagna e Stryger Larsen che dovrebbero partire titolari. Si rivedono anche Fofana e Adnan. Da valutare le condizioni di Behrami.                                  Crotone: Dopo la rovesciata contro la Juve, ci sarà spazio ancora per Simy nell'attacco di Zenga, assieme a Ricci e Trotta. A centrocampo dubbio Stoian-Rohden.

JUVENTUS-NAPOLI — Domenica ore 20.45
Juventus: Allegri dovrebbe confermare il 4-3-3 di mercoledì sera. Tra i pali torna Buffon con Benatia e Chiellini al centro della difesa. A centrocampo Khedira, Pjanic e Matuidi con Douglas Costa, Higuain e uno tra Dybala e Mandzukic in attacco: l'argentino leggermente favorito sul croato. Altro ballottaggio, a destra in difesa: Howedes insidia Lichtsteiner.
Napoli: Sarri recupera lo squalificato Koulibaly al centro della difesa assieme ad Albiol. Centrocampo dei titolarissimi con Allan, Jorginho e Hamsik, mentre in avanti, assieme a Callejon e Insigne, si potrebbe rivedere dall'inizio Mertens, in leggero vantaggio su Milik, titolare e a segno contro l'Udinese.

GENOA-VERONA — Lunedì ore 20.45
Genoa: In difesa reclama spazio a Pereira, complice le assenze per infortunio di Spolli, Izzo e Biraschi. Sugli esterni probabile il ritorno di Laxalt e Lazovic, mentre in attacco si va verso la ricomposizione della coppia Galabinov-Pandev.
Verona: Squalificato Ferrari, Pecchia dovrebbe schierare Caracciolo al suo posto nella difesa
a quattro. In attacco, fiducia al tridente visto contro il Sassuolo Cerci-Fares-Verde. In dubbio Calvano a centrocampo.

CLASSIFICA: Juventus 85; Napoli 81; Lazio e Roma 64; Inter 63; Milan 54; Atalanta 52; Sampdoria e Fiorentina 51; Torino 47; Bologna e Genoa 38; Sassuolo 34; Udinese 33; Cagliari 32; Chievo 31; Spal 29; Crotone 28; Verona 25; Benevento 14.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome