Paura, sabato sera, a Riad, capitale dell’Arabia Saudita. Nei pressi del palazzo reale si è temuto il peggio e cioè che fosse in corso un colpo di stato o un attentato.

Già, perché la presenza di un drone sospetto ha spinto la polizia ad aprire il fuoco per abbatterlo e a portare re Salman al sicuro in un bunker. In realtà si è trattato di un falso allarme, perché quello che volava nelle vicinanze del palazzo era semplicemente un drone giocattolo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome