“Ho visto Juve-Napoli fino all’80esimo e quindi non il gol perché ero in viaggio, ma anche fino a quel momento gli azzurri hanno cercato sempre il gol. Il Napoli è stato perfetto e ha meritato la vittoria perché esprime un calcio bellissimo, tra i più belli in Europa”.

Sono le parole di Antonio Careca, che con Maradona e Giordano formava la mitica Ma.Gi.Ca. negli anni d’oro della squadra partenopea. L’ex attaccante brasiliano è intervenuto ai microfoni di Radio Crc, nel programma “Si gonfia la rete”, dicendo la sua sulla volata scudetto.

“Vedo una squadra matura e intelligente e lo so che Sarri vuole sempre il bel calcio, ma adesso guarda anche il risultato perché alla fine conta vincere. C’è ancora un punto tra Napoli e Juve,  ma credo che gli azzurri debbano crederci perché lo scudetto è possibile. Ho parlato con De Laurentiis e gli ho detto che deve vincere a Napoli per dare una gioia ai tifosi perché noi formiamo un altro Paese, Napoli è così”.

IL SUO NAPOLI E QUELLO ATTUALE.

“Quando vincemmo lo scudetto c’erano calciatori che facevano la differenza, su tutti Maradona, mentre oggi il Napoli è forte soprattutto per il gioco che esprime – aggiunge Careca -. Napoli incanta il mondo e Sarri è un fenomeno perché ha una buona squadra, ma lui li sa allenare, sa preparare i calciatori che ha ed è in sintonia col gruppo.

SUI BRASILIANI DEL NAPOLI.

Allan non molla mai, è un calciatore molto interessante, ma il Brasile ha diversi calciatori in quel ruolo. E’ migliorato tantissimo come Jorginho che ha imparato ad essere più continuo”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome