Con la collaborazione della ONG Accion per un Mundo unido (AMU) il programma Turismo Sustentable NOA viaggia in Italia per una presentazione che si terrà all'Ambasciata di Roma il 9 maggio.

Il progetto ha ottenuto diversi riconoscimenti in Argentina, da qui allora è nato l'interesse degli ambasciatori del Paese sudamericano a Roma e presso la Santa Sede al fine di promuoverne le attività. Per questa presentazione così particolare e speciale dall'Argentina si uniranno anche le agenzie di viaggio, i tour operator che hanno accompagnato il viaggio percorso da Turismo Sustentable NOA e che rispondono a quelle che sono le linee di un turismo responsabile.

La partecipazione allargata servirà per stabilire un contatto diretto con operatori turistici in Italia e anche altri Paesi dell'Europa con l'obiettivo di portare un maggior numero di turisti nella zona del nord-est dell'Argentina che ha avviato questa iniziativa. L'Associazione Italiana di Turismo Responsabile (AITR) ha immediatamente appoggiato l'iniziativa proveniente dall'Argentina, convocando tutti i membri. Ma la mobilitazione delle organizzazioni che vogliono un turismo responsabile si è allargata anche all'Europa.

Gli itinerari turistici che sono stati approntati si concentrano sulla cultura della zona del nord dell'Argentina e sono stati costruiti con grandi sforzi da otto comunità rurali che poi la organizzazione NOA sta accompagnando da sette anni. NOA e il progetto di turismo sostenibile è nato nella Chiesa cattolica attraverso l'intervento della Comision Episcopal para Migrantes e Itinerantes. L'obiettivo è quello di essere promotori di uno sviluppo integrale per comunità native o di contadini in una situazione di vulnerabilità garantendo in questo modo lo sviluppo locale con il turismo come attività complementare alla loro economia principale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome