Il Governo del Brasile ha insignito la provincia di Pistoia con la Medalha da Vitoria, un riconoscimento che è arrivato dal Ministero della Difesa dello stato sudamericano. L'occasione è stato il 73º anniversario della sconfitta da parte dei nazisti da parte degli Alleati. A riceve il significativo riconoscimento Rinaldo Vanni, presidente della provincia di Pistoia. Infatti la città toscana ospita un memoriale per i soldati che durante la Seconda Guerra Mondiale hanno combattuto per la liberazione dell'Italia. Si tratta del Monumento Votivo Militare che si trova al posto di un antico cimitero di soldati brasiliani caduti durante i combattimenti.

"Dobbiamo essere orgogliosi per gli onori che abbiamo ricevuto - ha dichiarato il presidente della provincia Vanni - si tratta di un riconoscimento offerto a una provincia intera che ci deve far sentire ancora più forte i legami di rispetto e di amore verso tutti quei combattenti che arrivarono dal Brasile e che con la loro vita hanno pagato la nostra libertà". La Medalha da Vitoria è un riconoscimento del Governo del Brasile che è stato istituito nel 2004 e riconosce militari, civili, organizzazioni e istituzioni che hanno 'contribuito alla diffusione delle opere svolte dalla Força Expedicionaria Brasileira e altri combattenti brasiliani durante la Seconda Guerra Mondiale' secondo quanto espresso dal Ministerio da Defensa.

La cerimonia di consegna dell'importante e significativo riconoscimento è avvenuta la settimana scorsa durante una celebrazione in memoria dei caduti avvenuta a Pistoia. Complessivamente, durante la Seconda Guerra Mondiale, il Brasile inviò circa 25.000 soldati in Italia, dei quali quasi 10.000 come retroguardia. Arrivarono in Europa nel secondo semestre del 1944 per concludere la loro missione nel maggio del 1945. In totale furono 450 i caduti e oltre 2000 i feriti.

Sandra Echenique

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome