Tragedia in Bolivia, nella miniera Siglo XX, 260 km a sud della capitale La Paz, nella parte meridionale del paese andino: sei minatori sono morti dopo essere precipitati in un pozzo, a causa del cedimento di un ascensore.

I minatori stavano raggiungendo il cuore della miniera, amministrata da una cooperativa gestita dai lavoratori stessi. A quanto risulta dalle prime indagini, sembra che a spezzarsi sia stato un cavo che reggeva in modo quanto mai precario il vano ascensore, che i lavoratori della miniera chiamano "gabbia" e che è caduto nel vuoto.

Quattro minatori sono morti sul colpo, altri due dopo essere stati trasportati in un vicino centro medico. L'incarico di far luce sulle responsabilità della vicenda è stato assunto dal capo della polizia Luis Lazo Me'rida.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome