Veroni, l'industria alimentare che ha la propria sede in Emilia-Romagna, specializzata nella produzione di salumi, si sta espandendo negli Stati Uniti. E se la sede americana è stata aperta nel 2015 a Logan, nel New Jersey, da quel giorno l'attività e il numero di prodotti esportati negli USA sono moltiplicati.

"Dal giorno in cui abbiamo inaugurato la nostra sede negli States - ha sottolineato Antonio Corsano, Ceo di Veroni Inc. USA - avevamo un obiettivo molto chiaro: offrire al mercato americano non solo un prodotto di qualità, fatto con le nostre ricette, ma anche e soprattutto un prodotto al cento per cento autenticamente italiano. Partire con questo gravoso impegno è stato un rischio per una azienda a conduzione familiare come la nostra, ma fino a questo momento i nostri fedeli consumatori e chi distribuisce i nostri prodotti ci stanno dimostrando che avevamo ragione: soltanto guardando al primo trimestre del 2018 le nostre vendite, paragonate allo stesso periodo dell'anno passato, sono cresciute del 25%".

L'espansione di Veroni negli Stati Uniti è stata continua dal giorno del suo arrivo e oggi sono 40 i diversi prodotti che si possono acquistare nei supermercati e nelle rivendite alimentari degli Stati Uniti. Veroni nella propria produzione segue, volontariamente, rigorosi standard con l'aggiunta di certificazioni ambientali che ne offrono il basso impatto ambientale con sistemi sofisticati che poi garantiscono le aspettative dei consumatori in Italia come all'estero. Veroni ha una lunga storia alle spalle. È stata fondata nel 1925 da cinque fratelli, che poi hanno dato il nome all'azienda: avevano una bottega a Correggio, in provincia di Reggio Emilia, famosa per la qualità della mortadella fatta in casa, poi ancora salumi e prosciutti. Oggi, quasi un secolo dopo, gestisce sette stabilimenti in Emilia-Romagna.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome