Habitable Scultpure è un progetto edilizio diventato realtà a New York City, a Soho, Manhattan. Si tratta di un edificio di 40 metri di altezza, che include 40 appartamenti, palestra, ma anche la possibilità di parcheggiare la propria bicicletta. È stato chiamato 'Urban Glass House', una casa di vetro. Si tratta di 14 piani creati dal celebre architetto Philip Johnson e venuti alla luce grazie alla collaborazione con il costruttore edile italo-americano Antonio 'Nino' Vendome.

Ora, a distanza di oltre un decennio dalla quella partnership, dopo che l'architetto Johnson è scomparso proprio nello stesso anno della realizzazione della sua opera, Vendome ha intenzione di portare la Habitable Sculpture in diverse parti del mondo. "Antonio
Vendome - ha detto il Dr. Joseph Scelsa fondatore e presidente dell'Italian American
Museum di New York - è l'incarnazione di quello che vuol dire essere italiani in America. Nino non solo porta la sua etica di lavoro e tutti i suoi sforzi, ma anche la sua passione per l'arte che è radicata nel suo modo di essere".

Habitable Sculpture, fin dalla sua inaugurazione, si è subito trasformata in un autentico simbolo dell'architettura che adesso può allargarsi anche ad altre parti del mondo, ma al momento della sua realizzazione a New York, si è portata dietro anche i benevoli commenti del mondo dell'architettura della Big Apple. "Per me - ha detto l'architetto Alan Ritchie - si è trattato di una esperienza meravigliosa poter vedere la splendida relazione che si era instaurata tra Antonio Vendome e Phillip Johnson, due personalità molto differenti, ma che erano fortemente appassionate su quello che è il mondo dell'arte. Il design creato per Habitable Sculpture ha immediatamente affascinato e attratto l'immaginazione di Nino e io so quanto determinazione ha messo per trasformare il progetto in realtà".

Tony Porpiglia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome