Dramma nel torinese. Un treno della linea ferroviaria Torino-Ivrea Aosta è deragliato, appena dopo Caluso in direzione Chivasso, in seguito allo scontro con un tir. Due le vittime: Roberto Madau, macchinista 61enne del treno, e Stefan Aureliana, 64 anni, l’autista del mezzo di scorta al tir, un trasporto eccezionale.

Oltre una ventina i feriti, alcuni gravi tra cui la capotreno che lotta tra la vita e la morte con una frattura al bacino ed è ricoverata al Cto di Torino, tra le trentuno persone che si trovavano a bordo del treno al momento dell’impatto. Alcuni passeggeri sono rimasti a lungo bloccati tra le lamiere del convoglio.

Il treno coinvolto nel disastro era il regionale Torino-Ivrea 10027, partito alle 22.30 dalla stazione di Porta Nuova. La linea è al momento bloccata, sono state attivate da Fs corse sostitutive di autobus sulla tratta Chivasso-Aosta.

Sul posto vigili del fuoco, uomini del 118, forze dell’ordine e volontari. Secondo le prime ricostruzioni il tir avrebbe sfondato le barriere di un passaggio a livello regolarmente funzionante in frazione Aré di Caluso. Sulla tragedia indaga la procura di Ivrea, con il coordinamento del procuratore Giuseppe Ferrando, che ha subito messo sotto indagine per disastro ferroviario Darius Zujis, l’autista lituano di 39 anni alla guida del tir.  L’uomo sarebbe risultato negativo all’alcoltest.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome