Messico, 16 morti nella guerra del narcotraffico (foto di repertorio).

Le autorità messicane hanno arrestato la moglie del leader di uno dei più potenti cartelli della droga locali, la Jalisco New Generation, nella città di Guadalajara, secondo quanto riportato dai media del Messico. Rosalinda Gonzalez Valencia, la moglie di Nemesio Oseguera Cervantes, alias "El Mencho", è stata arrestata questa notte dagli agenti della marina messicana in un quartiere residenziale, riferisce il quotidiano Reforma. L'arresto, al momento, non è stato confermato ufficialmente anche se il ministero dell'Interno ha indetto una conferenza stampa per oggi. Funzionari citati da Reforma hanno detto che Gonzalez, che è stata trasportata in elicottero a Città del Messico dopo il suo arresto, gestiva le finanze del cartello.

UNA FORTUNA DI 50 MILIARDI DI DOLLARI
Fonti dell'ufficio del procuratore dello stato di Jalisco hanno detto che le forze di sicurezza, la protezione civile e i servizi medici d'emergenza sono stati messi in allarme in caso di attacchi da parte del cartello. Il governo messicano stima che il cartello della Jalisco New Generation abbia accumulato una fortuna di 50 miliardi di dollari e conservi una forte presenza in nove stati messicani, con connessioni con organizzazioni criminali negli Stati Uniti, in Europa, Asia e America Latina. Negli ultimi anni il cartello ha compiuto attacchi contro obiettivi militari e di polizia, tra cui l'abbattimento di un elicottero militare nel 2015 in cui sono stati uccisi 20 soldati e una poliziotta.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome