Argentina, proteste contro l'uso delle forze armate per la sicurezza interna deciso dal presidente Macri

Le forze armate argentine potrebbero essere utilizzate in operazioni di sicurezza, in particolare per quelle relative alla lotta al narcotraffico, al terrorismo e al crimine organizzato.

Il governo di Buenos Aires ci sta pensando seriamente ma - come spiega il quotidiano La Nacion - bisogna prima che revochi un decreto firmato dall'ex presidente Nestor Kirchner, che aveva vietato la partecipazione dei militari in compiti che non siano esclusivamente di difesa.

Il ministro della Difesa Oscar Aguad ha inteso rassicurare tutti coloro che ritengono che, con l'adozione di un provvedimento del genere, si possa tornare agli anni bui della dittatura: "Aiuteremo il ministero della Sicurezza nelle frontiere dove abbiamo registrato oltre cento passaggi non ufficiali"

Anche il presidente Mauricio Macri, nel suo discorso in occasione della Giornata dell'Esercito, ha ribadito come ci sia "bisogno di Forze armate che si adattino alle necessità del ventunesimo secolo e siano preparate ad affrontare le minacce che oggi ci preoccupano".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome