Tutto il Paese sperava che Messi potesse finalmente fare 'il Maradona'. Ma l’asso del Barcellona ha invece fatto 'il Messi versione Albiceleste', quello, cioè, che non incide mai. Se l’Argentina ha clamorosamente steccato l’esordio Mondiale contro la matricola Islanda è anche perché la Pulce ha sbagliato un rigore al 64’. Finisce così 1-1: al vantaggio di Aguero ha risposto Finnbogason. Per la piccola Islanda un risultato storico, in casa Argentina è già tempo di processi.

IL TABELLINO DI ARGENTINA-ISLANDA 1-1 (Gruppo D):

ARGENTINA (4-2-3-1): Caballero; Salvio, Otamendi, Rojo, Tagliafico; Biglia (8′ st Banega), Mascherano; Di Maria (30′ st Pavon), Messi, Meza (42′ st Higuain); Aguero. Allenatore: Sampaoli.

ISLANDA (4-4-1-1): Halidorsson; Saevarsson, Arnason, R. Sigurdsson, Magnusson; Gudmundsson (20′ st Gislason), Gunnarsson (30′ st Skulason), Halfredsson, Bjarnason; G. Sigurdsson; Finnbogason (44′ st Sigurdason). Allenatore.: Hallgrimsson

Arbitro: Marciniak

​Marcatori: pt 19′ Aguero, 23′ Finnbogason

Note: st 19′ Messi sbaglia un calcio di rigore

-----------------------

La Francia soffre, ma passa contro l’Australia in zona Cesarini: decide un’invenzione di Pogba nel finale (2-1). I transalpini vincono sfruttando al meglio la tecnologia: al 13’ della ripresa apre Griezmann su rigore concesso attraverso il Var, quindi il pareggio 4’ dopo di Jedinak sempre su penalty, prima della perla su Pogba convalidata grazie alla goal-line technology.

IL TABELLINO DI FRANCIA-AUSTRALIA 2-1 (GIRONE C):

FRANCIA (4-3-1-2): Lloris; Pavard, Varane, Umtiti, Hernandez; Tolisso (33' st Matuidi), Kante, Pogba; Griezmann (25' st Giroud), Mbappé, Dembelé (25' st Fekir). A disposizione: Areola, Mandanda, Kimpembe, Lemar, Nzonzi, Rami, Sidibe, Thauvin, Mendy. Allenatore: Didier Deschamps

AUSTRALIA (4-2-3-1): Ryan; Risdon, Milligan, Sainsbury, Behich; Jedinak, Mooy; Leckie, Rogic (27' st Irvine), Kruse (39' st Arzani); Nabbout (19' st Juric). A disposizione: Jones, Vukovic, Degenek, Meredith, Cahill, Jurman, Luongo, Maclaren, Petratos. Allenatore: Bert Van Marwijk

ARBITRO: Andrés Cunha (Uruguay)

Ammoniti Leckie, Risdon, Tolisso, Behich

Marcatori: st 13' Griezmann rig., 17' Jedinak rig., 35' Pogba

-----------------------

Esordio sfortunato nel Gruppo C per il Perù, che spreca diverse occasioni e alla fine viene sconfitta dalla Danimarca. L’occasione più ghiotta per i sudamericani capita a fine primo tempo, quando Cueva fallisce un calcio di rigore. A inizio ripresa la Danimarca passa con Paulsen.

IL TABELLINO DI PERU’-DANIMARCA 0-1:

PERÙ (4-2-3-1): Gallese; Advincula, Ramos, Rodriguez, Trauco; Tapia (dal 42’ s.t Aquino), Yotun; Carrillo, Cueva, Flores (dal 18’ s.t. Guerrero); Farfan (dal 40’ s.t. Ruidiaz). ( Caceda, Carvallo, Corzo, Santamaria, Araujo, Hurtado, Polo, Cartagena, Loyola). All. Gareca

DANIMARCA (4-2-3-1): Schmeichel; Dalsgaard, Kjaer, Christensen (dal 36’ s.t. M. Jørgensen), Larsen; Kvist (dal 36’ p.t. Schöne), Delaney; Poulsen, Eriksen, Sisto (dal 22’ s.t. Braithwaite); N. Jorgensen. (Lössl, Rønnow, Krohn-Dehli, Vestergaard, Knudsen, Dolberg, Fischer, Lerager, Cornelius). All. Hareide

ARBITRO: Gassama (Gambia)

Ammoniti: Tapia (P) per gioco scorretto; Delaney (D) e Poulsen (D) per gioco scorretto.

Marcatore: Poulsen al 14’ s.t.

Note: Cueva sbaglia un calcio di rigore al 46’ pt

-----------------------

Tutto come da pronostico in Croazia-Nigeria (Gruppo D): vince la compagine europea per 2-0. Un autogol di Etebo spiana la strada ai ‘Vatreni’ che chiudono i conti al 72’ con il penalty trasformato da Modric.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome