‘Alice nella città’, manifestazione che vuole promuovere il cinema giovane italiano all'estero, dopo Bruxelles arriva in Sudamerica, in Paraguay ad Asuncion. Quattro giorni (fino agiovedi) dedicati alla presentazione di opere prime selezionate tra i titoli di Alice/kino Panorama Italia e Ciak Alice Giovani 2018.

Saranno cinque le pellicole presenti ad Asuncion. Il via lo darà 'Diva' di Francesco Patierno che sarà seguita da 'Il cratere' di Silvia Luzi e Luca Bellini, che per l'occasione presenzieranno alla proiezione della loro opera, quindi 'Si muore tutti democristiani' del Terzo Segreto di Satira, 'Cuori puri' di Roberto De Paolis, 'Metti una notte' di Cosimo Messeri e in conclusione 'I figli della notte' di Andrea De Sica.

'Alice nella città' però non vuole essere soltanto un evento circoscritto alla proiezione di opere cinematografiche, ma vuole rappresentare anche un momento di incontro. Così in ogni tappa vengono promossi meeting con i rappresentanti della cinematografia locale e ancora laboratori sulla regia, in questa occasione con Silvia Luzi e Luca Bellino, poi sulla produzione, alla presenza di Daniele Orazi e infine anche sul mestiere dell'attore.

Quest'ultimo 'corso' avrà la presenza di Carolina Crescentini e Ana Braun che ha vinto il premio di miglior attrice a Berlino per 'Para las herederas', film paraguaiano, opera prima di Marcello Martinessi. Sarà la prima volta che questo evento si presenta nel continente ed è realizzata con il sostegno della Direzione Generale per gli italiani all'Estero e le politiche Migratorie del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale e dell'Ambasciata d'Italia ad Asuncion.

'Alice nella città' è una sezione autonoma e parallela del Festival del Cine di Roma dedicata espressamente al futuro e in questo caso vuole anche avvicinare le nuove generazioni italo-paraguaiane.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome