La Silvio Laccetti Foundation, organizzazione non profit che si dedica all'istruzione, creata da un docente in pensione dello Stevens Institute Technology, ha premiato i vincitori dei 2018 Garibaldi Awards.

I riconoscimenti ogni anno vanno a quegli studenti di high school che si sono distinti nel promuovere il patrimonio italo-americano in diversi campi che vanno dalle attività extra scolastiche fino agli studi italiani. Per questa edizione la Silvio Lancetti Foundation ha voluto riconoscere lo sforzo e l'attività svolta da sette studenti. Così con una semplice, ma importante cerimonia i premi sono andati a Victoria Gatopoulos, della Becton Regional High School di East Rutherford; Alessia Lombardi, della Lyndhurst High School; Jillian Caltagirone, della Passaic Valley High School; Nicholene Silipino della Hammonton High School; Kayla Sleeper, della Whippany Park High School e infine Adam Fogarty e Charles Dardis, entrambi della Watchung Hills Regional Hisgh School.

La fondazione ogni anno consegna i premi in collaborazione con il Garibaldi Museum di New York. Giuseppe Garibaldi infatti visse per un breve periodo anche negli Stati Uniti, a Staten Island, che, forse non a caso, è una delle enclavi italiani, ancora oggi, di New York. Partì alla volta dell'America da Liverpool, il 27 giugno 1850, a bordo del Waterloo e raggiunse le coste degli Stati Uniti al termine di una navigazione di 33 giorni. Sbarcò a Staten Island e per scendere dalla nave dovettero aiutarlo, per i dolori che accusava, provocati dai reumatismi, e lì visse con Felice Foresti, un patriota italiano naturalizzato statunitense, e Michele Pastacaldi.

Poi, successivamente, abitò anche con Antonio Meucci, l'inventore del telefono, che lo fece lavorare nella propria fabbrica di candele. Rimase soltanto nove mesi negli Usa, perché poi si imbarcò per i Caraibi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome