Caldo record nella provincia canadese del Quebec. Dallo scorso venerdì, ormai, la colonnina di mercurio ha raggiunto i 35 gradi centigradi e ben 54 persone, tra i 50 e gli 85 anni, hanno perso la vita negli ultimi sette giorni.

Anche se sembra scontato il fatto che sia stato il forte calore a causare tutte queste vittime, le autorità locali preferiscono aspettare che sia il medico legale a pronunciarsi.

Come se non bastasse, l’alto tasso di umidità sta facendo crescere anche l’allarme smog.

“Con il cambiamento climatico, le ondate di calore saranno più frequenti e dovremo adattarci” ha dichiarato il direttore della sanità pubblica provinciale Horacio Arruda.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome