Sean Cox

Buone notizie dall'Irlanda per quanto riguarda la situazione di Sean Cox, il tifoso dei "Reds" aggredito ad Anfield da alcuni ultrà giallorossi lo scorso 24 aprile, pochi minuti prima dell'andata della semifinale di Champions League tra Roma e Liverpool.

IL TIFOSO HA RIPRESO CONOSCENZA
Ricoverato a Dublino, il 53enne irlandese, padre di tre figli, è uscito dal coma ed è finalmente cosciente dopo quasi tre mesi di snervante attesa. Ora Sean è atteso da un lungo processo di recupero che inizierà subito con le cure riabilitative.

ERA IN COMA INDOTTO: AVEVA PERSO MOLTO SANGUE
Cox, dopo l'aggressione, era finito in stato di coma indotto per aver perso molto sangue a seguito di un'emorragia cerebrale. L'irlandese, dopo l'aggressione, era stato ricoverato nell'ospedale della città inglese poi era stato trasferito al Beaumont Hospital di Dublino.

I MESSAGGI DI SOLIDARIETA'
Moltissimi i messaggi di solidarietà, compreso quello del presidente della Roma, James Pallotta, pervenuti alla famiglia di Cox in questi mesi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome