Troppi litigi tra marito e moglie non fanno soltanto male alla vita di coppia e alla relazione, ma alla stessa salute dei coniugi. E le conseguenze possono rivelarsi anche gravi. Lo certifica uno studio delle università del Nevada e del Michigan, che hanno preso in esame 373 coppie eterosessuali, sposate da almeno 16 anni.

La ricerca ha preso in esame le possibili implicazioni che i litigi su vari argomenti, dai bambini alla spesa, dal tempo libero ai rapporti con suoceri e suocere, hanno avuto sullo stato di salute di marito e moglie.

I risultati sono stati abbastanza in linea con le aspettative: le coppie che hanno un rapporto più o meno pacifico hanno avuto meno problemi di salute rispetto a quelle maggiormente conflittuali. Chi ne ha pagato maggiormente le conseguenze, in particolare, sono stati gli uomini.

Mal di testa, insonnia, nervosismo, depressione, ma anche infiammazioni, sintomi da stress e variazioni del metabolismo: questi i disagi più comuni. Secondo gli autori della ricerca, la stessa dimostra come anche un matrimonio "imperfetto" possa avere ripercussioni sullo stato di salute, mentre altri studi precedenti avevano dimostrato come in linea di massima le persone sposate vivessero più a lungo e meglio rispetto a quelle non sposate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome