Anche a Mar del Plata è stata celebrata la Giornata dei Veneti nel Mondo con un tradizionale pranzo trevigiano presso la sede della Società Italiana Le Tre Venezie. Più di 100 le persone che hanno voluto partecipare all’evento organizzato dall’associazione che raduna i nativi e discendenti del Triveneto, presieduta dal consigliere CGIE, Marcelo Carrara, in contemporanea con la grande festa svolta in Veneto, il Cansiglio Day.

Presente a Mar del Plata il presidente del CAVA (Comitato Associazione Venete in Argentina), Sandro Granzotto, che, assieme a Silvia Fusaro, ha inaugurato il mosaico realizzato grazie ad un progetto con la Regione Veneto che include altre città argentine come Rosario, Mendoza, La Plata, Buenos Aires e Colonia Caroya. 

Il mosaico marplatense rappresenta la figura del Leone di San Marco con lo stemma della Società Italiana “Le Tre Venezie”, che quest’anno celebra 64 anni di vita istituzionale. Granzotto ha salutato tutti i presenti invitandoli a continuare a lavorare per i valori dell’italianità nel mondo attraverso progetti adeguati ai “nuovi tempi”. Presente anche
l'autrice del mosaico, Lucia Frola, che insieme a Carrara ha illustrato il significato e la tecnica utilizzata per l’opera.

Quindi, Mauro Nardin, presidente degli Italiani di Tandil e membro del Fogolar Furlan della città a 180 chilometri da Mar del Plata, ha consegnato alla Commissione Direttiva della Società Italiana Le Tre Venezie un presente come simbolo di amicizia e lavoro comune. Durante la festa non è mancato un momento di raccoglimento in memoria di  Oscar Saccon, scomparso l’anno scorso, grande amico e collaboratore dell’associazione che, attraverso il Direttivo, ha consegnato alla sua famiglia una targa ricordo. L’intrattenimento musicale è stato affito alla fisarmonica di Giuseppe Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome