Elio José Simonelli Datellis

Un imprenditore italiano è stato ucciso in Venezuela durante un tentativo di sequestro a Maracay, nello Stato di Aragua. La vittima, il 45enne Elio José Simonelli Datellis, proprietario di alcuni magazzini della Nestlè in Aragua, era un noto uomo d’affari e da tempo risiedeva nel Paese sudamericano.

Il quotidiano El Siglo ricostruisce la dinamica della vicenda: il 45enne è stato rapito da un gruppo di uomini armati mentre viaggiava sulla Avenida Fuerzas Armadas di Maracay, vicino a una carrozzeria di sua proprietà.

La polizia ha intercettato la banda ingaggiando un conflitto a fuoco: tutti i rapitori sono stati uccisi, ma nella sparatoria è stato coinvolto anche l’italiano. Per Simonelli è risultato fatale un colpo all’addome mentre si trovava nell'auto dei sequestratori.

Ultimo di quattro fratelli, lascia tre figlie che risiedono negli Stati Uniti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome