Lo stabilimento di Albinia quest’anno festeggia il suo 50esimo anniversario. “Dopo aver coperto – sottolinea il presidente Maurizio Gardini – i costi per la ricostruzione a seguito dell’alluvione del 2012, Conserve Italia continua a credere fortemente in uno stabilimento strategico per il gruppo come quello di Albinia.

Nel 2018-2019 sono previsti investimenti per circa un milione di euro destinati ad aumentare le potenzialità produttive, con interventi di ampliamento del magazzino e ammodernamento tecnologico delle linee di lavorazione”. Conserve Italia assume oltre 1.200 stagionali per la campagna del pomodoro.

“Si lavora a pieno regime – afferma il gruppo cooperativo – nei cinque stabilimenti situati tra Emilia-Romagna, Toscana e Puglia, dove è ormai entrata nel vivo la campagna 2018 del pomodoro e delle conserve vegetali”. Per questo il gruppo ha deciso di assumere “oltre 1.200 dipendenti stagionali, dato in linea con quello degli anni passati”.

“Gli avventizi – spiega Conserve Italia – inquadrati con contratti che vanno dalle 50 alle 100 giornate di lavoro, sono così suddivisi nei diversi centri di lavorazione del prodotto presenti in Italia: 460 a Pomposa (Ferrara), 360 a Mesagne (Brindisi), 200 ad Albinia (Grosseto), 110 a Ravarino (Modena) e 80 ad Alseno (Piacenza)”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome