Paura ad alta quota in Sudamerica. Ben nove aerei sono stati costretti a effettuare atterraggi d’emergenza in Cile, Perù e Argentina per allarmi bomba poi rivelatisi infondati.

Sulla vicenda indaga la polizia cilena che spiega: “Soltanto nella giornata di oggi abbiamo ricevuto 11 minacce, di cui due bollate subito come false e nove che hanno fatto scattare l'allerta”.

Le forze dell’ordine stanno ispezionando tutti i velivoli: sui primi tre controllati non sono stati ritrovati ordigni.

Alcuni dei voli in partenza o in arrivo in Cile hanno dovuto atterrare a Rosario, in Argentina, e a Pisco, in Perù.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome