Il 16 agosto Madonna ha compiuto 60 anni. 350 milioni di dischi venduti in tutto il mondo,  50 Billboard Music Awards e 7 Grammy Awards. Madonna, la “regina del pop”, l’ex “material girl” è stata artefice di una vera e propria rivoluzione musicale, di grandi provocazioni e riconoscimenti straordinari, come quello di essere la quarta artista con maggiori vendite in assoluto al mondo.  Per festeggiare il compleanno, lady Ciccone ha scelto Marrakech. La star è stata immortalata mentre passeggiava nella Medina, circondata da guardie del corpo e polizia marocchina. E sembra quasi beffarsi dei paparazzi che tentano di strapparle uno scatto.

La sera in Bab Laksour, con in sottofondo il muezzin chiama i fedeli alla preghiera; poi un giro a piedi tra i vicoli e le piazze della città marocchina. L’hotel di lusso che la ospita è un antico palazzo del centro storico, trasformato in una galleria d’arte contemporanea dalla proprietaria, Vanessa Branson, per molti anni animatrice della Biennale di Marrakech.  E proprio in una delle suite di questa dimora Madonna ha allestito “il set” per un ritratto al risveglio. Sul letto a baldacchino, la regina del pop, si fa servire un vassoio di succhi di frutta e dolci marocchini. Accanto a sé, quattro bottiglie di vino. Pareti giallo zafferano e comodini rosso fuoco fanno il resto. Ancora una volta l’incorreggibile anticonformista  mescola  sacro e profano: l’alcol in terra d’Islam e il fascino mistico della preghiera, a due passi dalla Koutubia, la principale moschea della città.

Cantante, ballerina, attrice, emblema di sensualità e trasformismo, ‘la Regina del Pop’, secondo il Guinness dei primati, è l’artista femminile ad aver venduto più album nella storia della musica, con all’attivo 350 milioni di dischi in tutto il mondo.  Una ragazza che ha costruito da sola il suo successo, partendo dal basso, guidata solo dalla convinzione di farcela. Un american dream al femminile realizzato, quello di Madonna, che da ragazza di provincia nipote di immigrati è diventata una dei personaggi più conosciuti e controversi al mondo, icona di musica e moda.

Nata il 16 agosto del 1958 a Bay City, nel Michigan, Madonna Louise Veronica Ciccone è terza di 6 fratelli che già in tenera età si troverà ad accudire.  A soli 5 anni rimane infatti orfana di madre e ciò la porterà, come lei stessa ha dichiarato, a crescere molto più in fretta del previsto.  Nonostante ciò non si lascia abbattere, è determinata a raggiungere il suo sogno: diventare una star. Inizia così a frequentare scuole di ballo che le permettono di sviluppare le sue doti di ballerina.  Alla passione per la danza segue quella per la recitazione e il canto, che la porteranno a diventare un’artista a tuttotondo.

Nel 1977, terminato il liceo, decide di abbandonare gli studi e recarsi a New York in cerca di fortuna. Con soli 35 dollari in tasca, inizia a svolgere lavoretti vari per mantenersi nella Grande Mela, posando come modella per fotografi e pittori, mentre si forma come ballerina grazie al coreografo Alvin Ailey.  Nel 1983 ottiene un contratto discografico con la Sire e pubblica il suo primo disco “Madonna”, che vende solo negli Usa tre milioni di copie.  All’interno vi è uno dei suoi più grandi successi pop: “Holiday”. Negli anni successivi seguiranno “Like a virgin” e “Material girl”, singoli che lasceranno il segno grazie anche all’immagine, sempre diversa, che Madonna riuscirà a costruirsi attraverso i video musicali, che le permetteranno di reinventarsi di volta in volta, non passando mai di moda. Il pubblico resta spiazzato dai continui cambiamenti, da questa ragazza sfacciata e provocante, non bellissima ma audace, a cui piace giocare e sconvolgere l’ordine precostituito. Le critiche sono immancabili, il successo pure.

E’ il periodo sexy di Madonna, quello di “Like a Prayer” con il suo video ‘sacrilego’ che fa infuriare le associazioni cristiane e dell’album “Erotica”. La fine degli anni ’90 segna la fase ‘gelida' di Madonna quella di “Frozen” e dell’album dal sapore techno e intimista “Ray of Light”. Nel nuovo millennio la Regina del Pop si reinventa in salsa ‘pop-country’,  con capello di paglia in testa e pantaloni a zampa al ritmo di “Music”.  Nel 2003 arriva il politicamente contestato “American Life”, a cui seguirà due anni più tardi “Confessions on a Dance Floor”, un ritorno ai ritmi dance-pop delle origini. Nel 2008 si cambia ancora con “Hard Candy”, album dalla sonorità R&B, urban e hop-pop. Il 2012 segna un nuovo record grazie al tour mondiale che segue l’uscita dell’album “Mdna”: incasso stimato 300 milioni di dollari, premiato da Billboard come tour di maggior successo di quell’anno. Non solo musica per Madonna, ma anche libri e cinema: tra i film (più di 20) che la vedono come interprete vale la pena ricordare “Cercasi Susan Disperatamente” e “Evita” per il quale vinse il Golden Globe. 

LE ORIGINI ITALIANE - Le origini di Madonna sono da ricercarsi in un piccolo paese abruzzese, in provincia dell’Aquila. Gaetano Ciccone e Michelina Di Iulio, nonni paterni della star del pop, nacquero e vissero a Pacentro, a una decina di chilometri da Sulmona, fino al 1919, anno in cui emigrarono in America. La regina del pop non ha mai rinnegato le proprie origini e anzi, al contrario, ha spesso ha dichiarato con orgoglio di possedere sangue italiano nelle sue vene.

Il primo incontro con i parenti di Pacentro è avvenuto nel 1987 quando Madonna per la prima volta si è esibita in Italia, testimoniato dalle telecamere della Rai.  Prova del legame mai venuto meno con la terra natia è stata la generosa donazione erogata dalla cantante in favore dei  terremotati dell’Aquila dopo il sisma del 2009. Madonna tramite la Ray of Light Foundation fece una donazione di ben 522.180,22 dollari.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome