L’Italia è l’unico Paese del G7 in cui l’economia ha subito una frenata. Lo sottolinea l’Ocse negli ultimi dati sul Pil che riguardano il secondo semestre dell’anno.

Tra aprile e giugno 2018 la crescita dell'area è stata dello 0,6% contro lo 0,5% che fa riferimento al primo trimestre. L’accelerazione si è sentita soprattutto negli Stati Uniti (dallo 0,5% all'1%) e in Giappone (+0,5% da -0,2%). In Germania (+0,5% da 0,4%) e nel Regno Unito (+0,4% da +0,2%); Pil stabile in Francia (+0,2%), mentre in Italia si è registrato un rallentamento (da +0,3% a +0,2%). Si attendono solo i dati del Canada.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome