L'Atalanta è fuori dall'Europa League. Ai rigori, come nella più amara delle eliminazioni. Passano i danesi del Copenaghen, che accedono alla fase a gironi grazie al 4-3 nella lotteria dal dischetto. Per i nerazzurri, invece, solo tanti rimpianti.

Nessun gol nei tempi regolamentari e neppure nei supplementari, nonostante tante occasioni da una parte e dall'altra. Atalanta, salvata in apertura da una prodezza di Gollini, sfortunata poi in occasione del clamoroso palo colto su punizione da Gomez. 

Quindi la lotteria dei rigori, calciati proprio sotto il settore occupato dai sostenitori bergamaschi. Dopo le trasformazioni di De Roon e Adnan, è proprio il Papu a tradire colpendo la traversa. Masiello non sbaglia, poi è Ndoye a calciare alto rimettendo in corsa gli orobici. Nuovo errore di Cornelius, che si fa parare il tiro, e stavolta il Copenaghen ne approfitta chiudendo i conti con Vavro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome