La statistica che lo accompagna nelle prime due uscite tra i pali azzurri è da brividi: cinque tiri in porta, cinque gol presi. Tre di questi sono stati sicuramente delle prodezze - Bonaventura, il primo di Defrel, il tacco di Quagliarella - eppure David Ospina ha pochi motivi per essere soddisfatto.

Ha provato a rincuorarlo lo stesso Quagliarella, subito dopo il meraviglioso tacco volante che ha chiuso il match di Marassi con la Sampdoria, e il portiere della nazionale colombiana - non a caso - si è presentato in mixed zone col sorriso.

Ai giornalisti del suo paese che lo hanno tempestato di domande ha spiegato di essere contentissimo del Napoli ed ha assicurato di guardare con ottimismo al futuro: "Avevo altre offerte per lasciare i Gunners, ma ho accettato con entusiasmo quella del Napoli di Ancelotti. Si tratta di una squadra che ha riposto in me tanta fiducia. Mi trovo bene in Italia, spero solo di adattarmi nel minor tempo possibile".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome