La nuova minaccia per l’Europa potrebbe essere la Libia. A lanciare l’allarme è Rita Katz, direttrice del Site, il gruppo che monitora il radicalismo islamico sul web. “L’anno scorso – ha spiegato – in Libia non esisteva più l’Isis, aveva zero operazioni suicide. Quest’anno, invece, se ne contano già una dozzina. E alcuni dei combattenti di Iraq e Siria sono stati in grado di tornare”.

Nel mirino potrebbero esserci Italia e Francia. “Specialmente l’Italia, visto che ora è parte della coalizione di guerra contro le organizzazioni terroristiche. Ciò, però, non significa che bisogna alzare il livello di allerta ed essere pronti a subire un attacco. E’ importante sapere che esiste una minaccia”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome