Fumata bianca al termine dell'incontro di Quito, che ha riunito i delegati di tredici paesi latinoamericani attorno a un tavolo per discutere di possibili soluzioni alla drammatica emergenza dei migranti in fuga dal Venezuela.

Undici paesi, nella fattispecie Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Costa Rica, Ecuador, Messico, Panama, Paraguay, Perù e Uruguay, hanno sottoscritto un accordo per un coordinamento regionale della crisi.

Come ribadito attraverso una dichiarazione congiunta, gli undici paesi hanno manifestato e sottolineato "la volontà di continuare ad accogliere con le braccia aperte tutti coloro che stanno affrontando una situazione difficile nel loro paese di origine".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome