Ucciso in combattimento "David", il guerrigliero a capo di un gruppo ribelle colombiano che aveva rifiutato l'accordo sul cessate il fuoco firmato dalle Farc, le Forze armate rivoluzionarie colombiane. 

Ne ha dato notizia Ivan Duque, presidente del paese, attraverso un messaggio in diretta tv: "David è stato ucciso", ha affermato Duque, con riferimento a Victor David Segura, il leader dei Guerriglieri uniti del Pacifico.

Alle sue dipendenze c'erano circa 120 uomini che fino all'ultimo si sono opposti a ogni compromesso con le autorità costuite, rifiutando anche il cessate il fuoco e l'accordo di pace nel 2016. I guerriglieri di David sono rimasti nella giungla, dove il loro capo ha trovato la morte al termine di un conflitto a fuoco avvenuto nella provincia di Narino.  

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome