Brasile, giovane morto per una pallottola vagante: esplode la rivolta in una favela a Rio de Janeiro.

Quattro persone sono state uccise ed altre due sono rimaste ferite a colpi d'arma da fuoco in una sparatoria nel centro di Tegucigalpa, la capitale dell'Honduras. Lo rende noto il quotidiano honduregno La Prensa. Nella sua pagina web il giornale precisa che l'attacco da parte della banda di sconosciuti, circa una decina di persone, è avvenuto sabato notte quando le vittime conversavano in strada nella Colonia Smith della città.

LA VIOLENZA DELLE MARAS
La polizia non ha ancora una pista certa a spiegazione del massacro, e si è limitata a diffondere l'identità delle vittime fatali ed a precisare che uno dei feriti è un fotografo di un quotidiano della capitale. Le statistiche indicano che in Honduras si registrano una media di dieci omicidi al giorno, legati per lo più a gruppi trafficanti di droga o parte delle violente "maras", organizzazioni internazionali malavitose, spesso integrate da minorenni, diffuse in Messico e in tutta l'America centrale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome