È tutto pronto per la grande festa del Municipio CH di Montevideo. Durante la giornata di oggi, dalle ore 10 alle 22, il Parque Batlle ospiterà la fiera gastronomica e culturale sotto la direzione artistica di Jorge Seropian alla quale prenderanno parte oltre 25 Paesi.

Un appuntamento imperdibile, il primo di questo genere in Uruguay e che per questo motivo è stato dichiarato di interesse nazionale da parte di diverse istituzioni: oltre al Comune di Montevideo, anche i ministeri del Turismo e della Cultura hanno dato la loro collaborazione. “Il nostro Municipio promuove l’integrazione e l’uso degli spazi pubblici attraverso attività e momenti di condivisione” dichiara a Gente d’Italia Andrés Abt, alcalde del Municipio.

“Nei nostri quartieri abbiamo qualcosa di molto bello, ci sono persone e gruppi di diverse nazionalità. Per questo motivo ci sembrava importante organizzare questo evento considerando anche l’attuale contesto mondiale pieno di conflitti e problemi”. Riferendosi poi alle peculiarità della presenza italiana, Abt spiega che “è un componente molto importante dell’identità del nostro paese. La sua presenza in un’attività come questa è assolutamente fondamentale”.

La festa è aperta gratuitamente al pubblico e si svolgerà nei pressi dell’Obelisco del Parque Batlle. L’obiettivo è quello di “mostrare al pubblico la cultura, la musica, l’artigianato e la gastronomia di queste collettività che difendono le loro tradizioni. Insomma, è una preziosa occasione per conoscere da vicino queste realtà”.

Più di 25 sono i paesi che hanno confermato la loro partecipazione: Armenia, Bielorussia, Brasile, Cile, Cina, Colombia, Croazia, Ecuador, El Salvador, Germania, Gran Bretagna, Grecia, India, Israele, Libano, Lituania, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Domenicana, Russia, Spagna, Svizzera, Ucraina, Ungheria, Venezuela. A rappresentare l’Italia ci saranno campani e friulani con le loro due associazioni che venderanno anche i loro prodotti regionali.

Nel suo stand, Aercu (Associazione Emigrati Regione Campania in Uruguay) avrà sia una parte gastronomica che una culturale. Così lo anticipa a Gente d’Italia Andrés Demirdjian: “Prepareremo diverse cose tra cui pizza, empanadas ma anche dolci con gli struffoli napoletani e torte con pasta frolla. Nella parte culturale del nostro stand presenteremo video e altri oggetti legati all’Italia”.

Oltre allo stand, Aercu avrà anche l’esibizione sul palco principale di Stelle Campane, il gruppo di danza folcloristica dell’associazione. La sua esibizione è prevista intorno alle ore 18.30. Dopo il suo spettacolo personale, Stelle Campane parteciperà anche all’atto di chiusura insieme agli altri gruppi di danza.

“È una rappresentazione che vuole ricordare e rendere omaggio all’immigrazione. Lo abbiamo preparato con gli altri gruppi di ballo all’interno della nostra sede negli ultimi 2 mesi”. Mario Mattiussi, dell’Ente Friulano dell’Uruguay, ci presenta invece l’altro stand italiano della festa del Parque Batlle: “La parte gastronomica sarà concentrata esclusivamente sui dolci della nostra regione come budini di mais, crostoli e biscotti con farina di polenta. Insieme ai dolci ci saranno anche diversi cocktail con Spritz. Nello spazio culturale riprodurremo dei video inerenti al Friuli e all’Italia”.

(di Matteo Forciniti)

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome