Il mondo del calcio e in particolare la classe arbitrale italiana sono in lutto: si è spento infatti l'ex fischietto internazionale Luigi Agnolin, uno tra i più famosi e apprezzati arbitri italiani di tutti i tempi. Aveva 75 anni.

In attività dal 1961, formatosi nella sezione arbitrale di Bassano del Grappa, Agnolin ha diretto 226 gare in Serie A tra il 1973 e il 1990. Ha rappresentato l'Italia ai Mondiali del 1986 e del 1990.

Tra le sue direzioni più prestigiose, la finale di Coppa Campioni del 1988 tra Psv Eindhoven e Benfica, vinta ai rigori dagli olandesi. Tra il 1990 e il 1992 è stato commissario della Can C, nel 2006 è stato nominato commissario straordinario dell'Aia, l'Associazione Italiana Arbitri. 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome