Venezia, ripulito in tempi record il leoncino imbrattato con la vernice

Ultimati in tempi record i lavori cominciati nel pomeriggio di ieri, per ripristinare il leoncino di Piazza San Marco imbrattato con vernice rossa da quattro giovani. Per il recupero della scultura, realizzata nel 1722 da Giovanni Bonazza in marmo rosso di Cottanello, San Marco Group, leader nel settore delle pitture e vernici per l'edilizia professionale in Italia, ha messo a disposizione i propri prodotti Isograff e Graffiti Remover.

L'IMPEGNO DELL'AZIENDA VENEZIANA PER L'ARTE
Non è la prima volta che l'azienda della provincia veneziana si adopera per sostenere il restauro di opere d'arte, era già accaduto in passato con l'organo della basilica di Santa Maria della Salute a Venezia, la Scala Massari nel complesso degli Artigianelli, la Cappella Zen nella Basilica di San Marco, la chiesa della Madonna del Rosario a Marghera, il recupero delle Colonne Napoleoniche, dei Pennoni e delle Procuratie Vecchie di Piazza San Marco.

DUE VANDALI SI SCUSANO CON LA CITTA'
Nel frattempo, sul fronte della cronaca, si registra il pentimento di due dei quattro vandali che hanno deturpato il leoncino. I ragazzi hanno voluto scusarsi con la città, comprendendo il gesto inutile. I due sono stati ricevuti dal sindaco di Venezia al quale hanno detto di essere pronti a prestare lavoro a titolo gratuito per ripagare la comunità dei danni subiti. Il sindaco di Venezia, pur ribadendo ai ragazzi l'insensatezza del gesto ha accolto la loro disponibilità e li ha sollecitati ad intraprendere un percorso che li porti a diventare testimonial positivi del rispetto che Venezia merita, contribuendo così, anche, ad evitare pericolose emulazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome