Cento milioni di dollari. E’ questa la somma che investirà il governo uruguaiano per un progetto di ricerca finalizzato allo sviluppo e all’industrializzazione della produzione di cannabis per uso terapeutico. A occuparsene sarà l'Istituto per la regolazione ed il controllo del cannabis (Ircca) insieme con l’agenzia statale di promozione degli investimenti “Uruguay XXI”.

Secondo le stime del governo, potrebbero essere creati fino a 2.500 nuovi posti di lavoro attraverso lo sviluppo delle coltivazioni e l'installazione di laboratori per la produzione di derivati.

“Sì, l’accordo con Ircca permetterà di generare nuove opportunità imprenditoriali” ha spiegato il direttore di Uruguay XXI, Antonio Carambula. “L’Uruguay – ha aggiunto il segretario della Giunta nazionale per le droghe, Diego Olivera – è riconosciuto in tutto il mondo per la serietà con cui porta avanti il processo di regolamentazione della cannabis”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome