Piogge abbondanti e violente sono previste anche per domani, accompagnate da raffiche di vento che in alcuni casi possono raggiungere 100 chilometri orari e, dopo le schiarite che martedì concederanno una tregua, per mercoledì è attesa una nuova perturbazione nata dalla stessa area di bassa pressione nel Mediterraneo occidentale. Sono queste le previsioni del Centro Epson Meteo per i prossimi giorni.

NUOVA PERTURBAZIONE IN ARRIVO
La nuova perturbazione, rilevano i meteorologi, "sarà all'origine di nuove piogge e temporali con possibili nubifragi e conseguente incremento dei livelli di criticità, in particolare al Nord e nelle regioni centrali tirreniche". Gli ultimi aggiornamenti dei modelli atmosferici, proseguono gli esperti, stimano per molte zone accumuli totali di pioggia entro lunedì sera fino a 150-200 litri al metro quadrato, con possibili picchi fino a 400 litri al metro quadrato su Alpi e Prealpi centro-orientali, in Liguria e in Friuli.

DOMANI GIORNATA DI MALTEMPO
Per domani, dunque, si prevede un'altra giornata di "forte maltempo con piogge e temporali che interesseranno gran parte del Paese", particolarmente intensi al Nord, regioni centrali tirreniche, in Umbria e Sardegna occidentale. In serata il rischio di temporali riguarderà anche il Sud e la Sicilia. Ancora attenzione, anche nelle città, ai fortissimi venti di scirocco. Ampie schiarite sono previste per martedì 30 ottobre nel Nordovest, in Emilia, nelle regioni centrali adriatiche e meridionali. Possibili piogge su Alpi centro-orientali, Friuli Venezia Giulia, Liguria di Levante, Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna. "Da mercoledì- affermano i meteorologi - una nuova perturbazione insidiera' le regioni più occidentali e sarà ancora accompagnata da un rinforzo dei venti di scirocco che determineranno un nuovo rialzo termico".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome