La 'Settima Edizione della Settimana della Cucina Regionale Italiana' ha trovato a San Paolo uno dei suoi punti più alti. Se nel 2012, quando l'evento fu lanciato per la prima volta, 12 ristoranti avevano rappresentato altrettante regioni dell'Italia, ecco che da quel momento dalle cucine brasiliane, made in Italy, l'evento si è propagato nel mondo.

Ma San Paolo ha continuato a rappresentare un momento assolutamente di primo livello. Ecco che allora per questa edizione si sono dati appuntamento nella metropoli brasiliana 20 chef di importanza assoluta, rinomati e conosciuti per rappresentare altrettanti regioni dell'Italia. Così ai 20 chef e alle altrettanti regioni si sono uniti anche 20 ristoranti italiani di San Paolo. Una collaborazione che ha portato a menù straordinari, con ricette tradizionali e autentiche per un interscambio che non è solo culinario, ma abbraccia ovviamente anche la cultura. Sette giorni durante i quali i palati più fini hanno trovato il meglio della cucina tricolore in Brasile.

La settimana brasiliana della cucina regionale italiana è stata strutturata in maniera tale da portare il top delle varie regioni sulle tavole dei brasiliani. Dalla Sicilia alla Puglia, dal Veneto all'Emilia-Romagna, dalla Campania alla Lombardia, tutto si è svolto all'insegna della italianità. E i ristoranti hanno seguito le tradizionali quattro portate, dall'antipasto al primo piatto, dal secondo fino al dolce. Come se ci si trovasse in quale ristorante o trattoria in Italia.

Alla fine sono state 160 le ricette portate dalla cucina alla tavola, tutte elaborate con autentici ingredienti italiani, dal formaggio all'olio di oliva. Buttina, Maremonti, Piselli, Trattoria Fasano, Santo Colomba, Picchi, Ristorantino, Attimo Per Quattro, Due Cuochi, Osteria del Pettirosso, Friccò sono alcuni dei ristoranti che anche per questa edizione hanno aderito alla iniziativa che pure questa volta ha ottenuto l'immediato consenso del pubblico che ha accolto con grande entusiasmo l'orgia di ricette che si sono succedute in tutti i locali che hanno partecipato alla 'Settimana'. E ovviamente l'arrivederci è stato all'anno prossimo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome