Ossa trovate in Nunziatura: non sono di Orlandi e Gregori

Potrebbero arrivare già lunedì prossimo i primi risultati ufficiali sugli esami condotti sull'arcata dentale rinvenuta assieme alle altre ossa nella dependance della Nunziatura Apostolica a Roma: in particolare si dovrebbe avere certezza sul sesso dei resti umani. Servirà invece ancora qualche giorno per l'esame del Dna e per sapere la data della morte.

ATTENZIONE SU UN MOLARE
L'attenzione degli inquirenti, da un primo esame esterno, si è soffermata sulla presenza di un dente, probabilmente un molare, che potrebbe essere quello del giudizio e ciò porterebbe ad escludere si tratti di un bambino. Anche su questo aspetto, tuttavia, dovranno essere effettuati ulteriori accertamenti.

LA PISTA ALTERNATIVA
Non c'è, dunque, ancora la certezza ma le ossa, secondo quanto trapelato, sarebbero compatibili con un'adolescente di età compresa tra i 12 e i 16 anni, come lo erano sia Emanuela Orlandi sia Mirella Gregori al momento della loro scomparsa nel 1983. Tuttavia,  spunta anche un'altra pista: i resti, infatti, potrebbero anche appartenere al cadavere della moglie del custode scomparsa in circostanze mai chiarite negli anni sessanta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome