La ludopatia è più d’una dipendenza. E’ una malattia. Che rischia di nuocere non soltanto chi è schiavo del gioco d’azzardo, ma anche i suoi familiari più stretti. Quanto successo a Venezia ha dell’incredibile: un 62enne ha ereditato 90mila dalla madre e li ha letteralmente bruciati in due anni per comprare 'gratta e vinci'. Addirittura in un sol giorno era capace di spendere fino a 4mila euro (con la complicità del suo rivenditore di fiducia) per comprare i tagliandi.

Quando la moglie si è resa conto di ciò che stava accadendo, c’era ormai ben poco da fare. La donna, disperata, si è rivolta all’Associazione Difesa Consumatori che ha annunciato di voler far causa allo Stato. “Ha responsabilità enormi in questa situazione, legata al gioco d'azzardo legalizzato. E quindi pensiamo di avviare un'azione risarcitoria nei confronti dello Stato”, ha spiegato Carlo Garofolini, numero uno dell’Adico.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome